Skip to Content

Perchè creare progetti permanenti

Durante i periodi di accoglienza abbiamo avuto modo di ospitare e conoscere a turno le direttrici di tutti gli orfanotrofi dai quali provengono i bambini accolti e abbiamo osservato quanto tutti i bambini siano legati da profondo affetto a queste persone.

Tutte le strutture che ospitano i bambini non sono in ottime condizioni, ma sia le direttrici che il personale che le coadiuvano fanno il possibile per far quadrare il bilancio. Si può dire anzi che facciano miracoli con il pochissimo che lo stato passa loro come diaria giornaliera per ogni bambino. Il nostro intento è di aiutare tutti i bambini e ragazzi ospiti degli internati. I bambini accolti dalle nostre famiglie beneficiano di privilegi che gli altri non hanno. Le difficoltà sono davvero grandi, come abbiamo potuto riscontrare dalle nostre visite sul posto.

Manca tutto, dai materassi alla biancheria da letto, dagli articoli per la pulizia dei locali a quelli per la pulizia personale. E poi le scarpe......240 + 230 paia di piedi che crescono sono un incubo, specialmente pensando al freddo e lungo inverno ucraino, fra la neve ed il fango.

 

Pertanto il progetto scarpe con il progetto biancheria intima restano progetti permanenti, e saranno soddisfatti a seconda delle richieste delle direttrici. Altro progetto permanente che consideriamo importante è quello di portare avanti l'idea di una piccola biblioteca, nella quale non si trovino soltanto libri di scuola, ma anche classici per ragazzi, quelli che hanno resa meravigliosa la nostra infanzia. Spesso, alcune famiglie denunciano la mancanza quasi totale di fantasia, in questi bambini. E si è visto che la lettura di questi libri è apprezzata.

Dunque metteremo in campo altre raccolte di fondi e chiunque abbia voglia di dare una mano e di partecipare o abbia delle idee su come raccogliere denaro o abbia anche solo la possibilità di distribuire i nostri pieghevoli informativi (tutto serve), non esiti a farsi avanti.