Skip to Content

Inverno 2006

Tipo Progetto: 
Soggiorni di risanamento
Progetto Numero: 
3806C
Aperto il: 
2006/09
Chiuso il: 
2006/12

Sarà, come sempre, a Natale, ma stavolta con date un po’ diverse dal solito. I ragazzi arriveranno infatti il 21 dicembre, con volo Alitalia, e ripartiranno il 21 gennaio. Saranno quarantasette, trenta provenienti dall’internato di Lubotin e diciassette da quello di Novograd. Viaggeranno accompagnati da Vera Siviska, la direttrice di Lubotin già venuta a Natale due anni fa, e da Maria Scvhedyuk direttrice di Novograd. L’appuntamento è a Milano Malpensa e a Borgaro,(Per il ritorno, via Nizza, sportello Alitalia, alle 6,55  successivamente decollo da Milano-Malpensa alle ore11,55 chek-in un'ora prima).È stato scelto di viaggiare con Alitalia perché permette una certa riduzione delle ore di viaggio, senza contare anche di una tariffa conveniente. Tenete presente anche che ogni compagnia aerea ha delle sue regole per quanto riguarda i viaggi dei minori: alcune compagnie impongono più accompagnatori, invece di 1 adulto ogni 25 bambini, con le conseguenze che vi lasciamo immaginare. All’andata i ragazzi si imbarcheranno all’aeroporto di Borispol, a Kiev, alle ore 16,35. A Kiev, generalmente, all’andata giungono in treno, dopo un viaggio di circa 8-10 ore (per i ragazzi che arrivano da Lobatina). Al ritorno invece in genere pre disponiamo un autobus privato, anche per permettere di portarsi dietro senza difficoltà i voluminosi bagagli con cui i ragazzi tornano. Quest’anno la data di partenza avrebbe anche potuto essere alla fine di gennaio, ma le direzioni degli internati ci hanno chiesto di farli rientrare il 21 gennaio per non far loro perdere troppa scuola (la prima richiesta era del 17 gennaio). Le vacanze di Natale, per la scuola ucraina, infatti, iniziano il 7 gennaio (data del Natale ortodosso) e terminano il 14 gennaio.

SONO RIPARTITI! (ma torneranno presto)

Sono partiti domenica 21 gennaio 2007, dal check in Alitalia del Lingotto a Torino (via Nizza), alle sette e un quarto del mattino, i trenta bambini e ragazzi (su 47) ospiti delle famiglie torinesi dell'Associazione per il soggiorno invernale. Alla Malpensa, dove sono arrivati dopo circa un  paio d'ore di autobus, si sono ricongiunti con i bambini e ragazzi ospiti di famiglie milanesi e da lì l'aereo Alitalia, partito regolarmente alle 11,55, li ha portati all'aeroporto Borispol di Kiev dove è atterrato alle 15,40 (ora locale). Alle 16,30 del pomeriggio potevano già salire sugli autobus predisposti dall'Associazione che li conducevano in serata a Lobatin e Novograd, presso gli internat. Già ieri mattina sono stati ritirati i bagagli, molto voluminosi come sempre, una ventina di chili per ragazzo, compresi molti scatoloni destinati agli altri piccoli e grandi ospiti degli internat rimasti in istituto. Con loro, come durante il viaggio di andata e il soggiorno, vi era anche Vira  Sivitska , la direttrice dell'Istituto di Lubatin ,Mariya Scvediyuk direttrice dell' istituto di Novograd e Galyna Gava, insegnante di italiano, che ha fatto da interprete per tutto il periodo.