Skip to Content

Scarpe

Tipo Progetto: 
Progetti a termine
Progetto Numero: 
SC24A
Aperto il: 
2005/02
Spesa: 
€1.500,00
Chiuso il: 
2005/04

 

Abbiamo accolto la richiesta da parte dell'internato di Lubotyn di provvedere all'acquisto di scarpe e altri generi di prima necessità e, alla fine di aprile 2005, grazie al Centro Studi Italo Ucraino di Milano, e al suo Presidente Raimondo Terzaghi, siamo riusciti a far avere all’internato di Lubotyn, dove vivono i nostri bambini nel periodo scolastico, un bel po’ di indumenti, scarpe ed abiti. Si è trattato in parte di indumenti usati, offerti dal Centro Studi, in parte di scarpe ed indumenti nuovi comprati al mercato di Kharkov dallo stesso Raimondo Terzaghi, accompagnato dal nostro contatto a Kiev Ivan Savchuk e  da un gruppo di ragazzi dell’internat ben felici di "guidarli"… nelle spese.

La spesa complessiva è stata di 7455 grivna (circa 1200 euro).

Questi fondi provenivano da una raccolta attuata nelle settimane precedenti a Borgaro (1000 euro), grazie alla collaborazione del parroco Don Osvaldo che ci ha permesso di organizzare un piccolo banco di beneficenza davanti alla Parrocchia Assunzione di Maria Vergine, ai quali   si sono aggiunti altri  300 euro donati dal Centro Studi Italo-Ucraino di Milano, a cui va tutta la nostra  riconoscenza. Da notare che il  camion su cui viaggiavano gli indumenti spediti dall’Italia ha avuto una serie di traversie dovute alla tempesta di neve che in quei giorni (peraltro festivi) ha colpito l’Ucraina. Ma tutto è stato superato grazie alla buona volontà!

La direttrice dell’istituto, Vera Sivytska, con le sue collaboratrici Liydia Chumak e Nadiya Kovalenko hanno accolto con la consueta cordialità il nostro Raimondo, una sorta di babbo natale fuori stagione (ma con la neve che c’era tutto pareva normale…)

Raimondo, dopo gli acquisti, ha condotto il gruppo di ragazzi a mangiare al Mac Donald (l'entusiasmo del gruppo ha rischiato di far saltare i vetri del pulmino) e dopo all’internat è stata festa grande, con tanto di dolci e bibite per tutti e 240 i bambini e ragazzi ospiti dell’istituto.

Anche ai primi di giugno,grazie ad un viaggio compiuto dal Vice Presidente della nostra associazione,Sergio Pero, siamo riusciti a consegnare nelle mani di Nadia Kovalienko circa 24 paia di scarpe per i ragazzi. Avevamo raccolto fondi (260 euro) grazie ad un mercatino da noi organizzato a Borgaro,con vendita di manufatti vari; e abbiamo pensato di sfruttare subito l’occasione del viaggio di Sergio, invitato a Kiev ad un concerto in occasione della festa della Repubblica Italiana come rappresentante della Associazione Chernobyl2000. Il concerto si è svolto in piazza Armata Rossa, a Kiev, in un palazzo del centro storico detto Kastiol, e ha avuto molto successo; ma soprattutto è stato l’occasione per un ulteriore piccolo aiuto all’internato.

altre scarpe
biancheria.JPG_.jpeg
foto di gruppo
pulmino
Scarpe
varie
AllegatoDimensione
Lettera di ringraziamento dall'internato in lingua originale 102.86 KB
Lettera di ringraziamento dall'internato in italiano65.82 KB